lunedì, aprile 02, 2007

sei nella mia anima sei ogni istante nel mio cuore sei tutta la mia vita!!! SECONDA PARTE

Mentra era nella sua camera e ascoltava Masini sente un incredibile rumore venire dalla porte: Due ladri gni erano entrati in casa!!!

Lautonomo capisce subito il pericolo e prende la mazza da BaseBall e zitto zitto si dirige in direzione dei ladri...

I ladri sembravano due extracomunitari famelici e spauriti, infatti invece che rubargli l'argenteria iniziarono a svuotargli il frigo per prendere il mangiare da portare ai familiari...

Lautonomo li prende alle spalle gridandogli "A MORTE L'INFEDELE!!!!!!!!!!!!!!!" i due poveretti si inginocchiano e gli chiedono scusa e gli dicono quale è il motivo della loro incursione.

Lautonomo comprende e perdona ma i due ladri si vogliono sdebitare in qualche modo, infatti non erano due ladri uomini, ma un Uomo sulla quarantina alto possente con una folta barba e occhi da buono, l'altro era sua figlia Ungaraddau, si toglie il cappuccio e i suoi lunghi capelli biondi gli cascarano fino alla schiena, il suo viso era dolce e solare, gli occhi di un azzurro mare che fecero ribollire il sangue nelle vene di Lautonomo da quanto eran belli, Lautonomo non sapeva come staccargli gli occhi di dosso per parlare ed ascoltare il padre di lei che gli diceva: "Tu sei stato genroso con noi e per questo mia unica e vergine figlia si accoppierà con te per sdebitarsi".
Lei si sdebita riempiendo di gioia il cuore di Lautonomo e scambiandosi i numeri di cellulare per risentirsi.

Da li tra Lautonomo e Ungaraddau nasce un amore intenso pieno di significati e sesso.

Ma non è tutto oro quel che luccica (infatti anche l'erba bagnata luccica e se ce batte il sole in un modo strano anche la maerda luccica...) infatti Latonomo era venuto a conoscenza di un interesse da parte della Pina nei suo confronti.

Infatti un giorno si sente suonare il campanello di casa apre la porta e davanti c'è la Pina che lo guarda fisso negli occhi, lui si sente come molliccio come il Didò nelle sue mani, lei gli dice: "Senti vuoi stare tutta la sera a guardarmi qui nel pianerottolo o mi fai entrare in case che poi semmai entri te da qualche altra parte..."

Lautonomo la fa entrare, suda freddo ha il cuore che pompa 10000000000000000, è emozionatissimo e caldissimo, lei lo guarda, il suo sguardo è fisso duro e dominatore, sguardo, che sembra dire "Tu sei mio e io ti posseggo e comando". Lui lo capisce ma non riesce a reagire all'improvviso lei si alza di scatto e gli infila la lingua in bocca.
Lui non impone resistenza anzi la abbraccia e il suo abbraccio è forte e duro.

Continuano a baciarsi e piano piano si spogliono ed iniziano a fare sesso, vedere Pina che ansima di piacere rende Lautonomo felice e fiero di se.
Il loro amplesso è dolce soave e pieno d'amore.
Dopo aver raggiunto il tento sperato orgasmo e aver battuto il suo record di durata DUE MINUTI E SEDICI SECONI, durata migliorata di ben un secondo e mezzo, riprendono a baciarsi ed ad abbraciarsi.

Finito l'idillio lei lo saluta dandogli un bacio sulle labbra.

La mattina dopo a scuola lui gli corre incontro innamorato ma lei non lo caca di striscio e lui gli chiede:
"Come mai dopo il bel pomeriggi passato ieri oggi non mi Sfanculi neanche per sbaglio?"
Lei gli risponde:
"Ehi Lau senti il nostro LOVE deve essere un amore nascosto perchè tu non sei IN ma sei OUT quindi dobbiamo vederci di nascosto"
Lui un po' basito gli dice: "Ma Questa è Pazzia!!!"
Lei: "Questa non è Pazzia Questa é SPARTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!"
Mentre gli dice questo gli da una pedatona nel petto e lo fa volare dalla finestra...

Lautonomo si trova ferito sia nell'animo che nel corpo, infatti ha una clavicola e l'anca rotta, e si risveglia in ospedale ed ammanettato.

Il motivo è che la Pina si è difesa dicendo che l'ha spinto dalla finestra per non farsi violentare, la polizia gni crede visto che lei è figlia di un PoliticoIndustrialePduistaProfessoreAccademicoMedicoEstetico Molto famoso..., ed arrestano il povero Lautonomo.

In carcere lo va a trovare Ungaraddau e gli chiede incazzata il motivo del tentato stupro e dicendogli non che non gli bastava scopare con lei 3 volte al giorno doveva violentare anche le altre!? Almeno i suo familiari se avevano voglia di scopare se ingroppavano na pecora non tradivano la moglie o la fidanzata con un altra donna...
Lautonomo gli giura che la cosa non è vera e cerca di spiegargli l'accaduto ma lei ce sente sordo fino che lui non gli racconta tutta la verità.

La povera Ungaraddau si mette a piangere e gli chiede perchè l'ha tradita perchè non gli bastava il suo amore semplice e fatto di dolcezza lealtà e passione?
Lui capisce il suo errore e in una notte tempestosa cerca di impiccarsi, ma da quanto è andicappato invece che usare una corda robusta compie quest'atto folle con la carta igienica, quindi l'unico risultato che ottiene è quello de slogarsi la caviglia...

Grazie all'induito Lautonomo esce dal carcere e cerca lavoro, ma non riesce a trovarlo, a causa della condanna precedentemente subita, infatti nessuno voleva assumere un ex galeotto e violentatore, quindi inizia a fare le elemosina.

Marco Berry lo trova ce fa una puntata di una delle sue insulse trasmissioni TV, e grazie a questo trova lavoro come concimaiolo (cioè colui che produce concime e lo butta nei campi).

Rimettendosi a posto si rimette a cercare la sua dolce e primo ed unico vero amore Ungaraddau ma non riesce a trovarla.

Fino a quando scopre che lei si è messa con la Pina ed ora convivono e grazie all'approvamento dei Dico sono una coppia di fatto legalmente tutelata.

Lui cerca di riconquistarla ma bussa sempre a voto visto che lei non lo caca neanche de striscio e sta bene nella sua casetta in centro storico di 250 Metri quadri.

Quindi lui per conquistarla scrive qesta bellissima scritta sul marciapiede sotto casa sua:

SEI NELLA MIA ANIMA
SEI OGNI ISTANTE NEL MIO CUORE
SEI TUTTA LA MIA VITA!!!

Dopo aver scrito ciò inizia a chiamarla a squarcia gola e lei si affaccia dalla finestra e leggendo la scritta si emoziona e rientra in casa scende di corsa le scale apre il portone, lui la guarda in lacrime lei si gira un attimo prende una tanica di benzina gne la butta addosso e poi gli da foco.

Lautonomo così more bruciato e la sua vita piena di sofferenze finisce qui.

Il dubbio di oggi è: Bisogna andare alla scuola de Baricco o prendere i suoi DVD per scrivere un libro o un racconto o alla fine per fare sta cosa ce vole un po' de fantasia propria?

Poi me fanno na sega a me i vari scrittori come Fabio Volo, Moccia, Baricco, Bevi L'Acqua, Aureglio, Ligabue e compagnia bella o sbagio?

Ed alla fine vi è piaciuto il mi racconto romantico?

A voi le risposte

Adie

Etichette:

18 Comments:

Anonymous Levriero afgano la miala de tu ma said...

la storia non l'ho letta più dopo che hai qualificato l'abbraccio come "duro". Tenta centimetri sotto magari c'è del duro. E comunque Valentino Rossi è una chiavica che ruota attorno al sole con rivoluzioni bisettimanali.

4:45 PM  
Blogger Vavvo said...

ho letto nel giornale che Baricco sembra uno scrittore, invece è un impotente represso che sciaqua il culo alla letteratura camuffandosi da puttana che apre scuole di 'sta minchia e corsi di scrittura in edicola, convinto che tanto dio non lo punirà. E questo è l'unico punto fermo; quando poi però il pubblico si sottomette a pecorina io Baricco lo amo e lo invidio, anche più di Moccia che è famoso solo perchè non tromba. Meglio 100 tuoi sostantivi a caso che Baricco a merenda. Anche se magari lui azzecca i congiuntivi ma questa è un'altra storia.
Ah, dimenticavo: viva la fica

5:02 PM  
Blogger Vavvo said...

sciacqua con la c, che non si dica che son Baricco

5:03 PM  
Blogger Vavvo said...

ieri ho menato una suora con una copia "lusso" del Codice da Vinci solo per vedere la causa e l'effetto.
Come è una copia "lusso" del Codice da Vinci? Puzza di meno ma pesa di più, ed è gradito dalle suore; sopratutto quando gliela incastoni fra la mascella e l'attaccatura dei denti. E oggi scrivo solo io

5:11 PM  
Blogger Vavvo said...

e ora voglio fare il giovane. KKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKKK

5:13 PM  
Blogger Giovanni said...

Ligabue? Ligabue scrive libri?
Adesso, magari, mi vieni a dire che anche, che so, Marcello Pera scrive libri?
Non ci credo.

11:22 PM  
Blogger IO_ME_STESSO_ME said...

X Leviero afgano: Ma si si il Valentino Rossi a volte è è na merda rompi palle.

X Vavvo Giovane kkkkk: Grazie per avermi detto meglio io all'etto che baricco...

X Giovanni: E si il Liga scrive anche i libri...

Adie

10:00 AM  
Blogger Lale said...

Mi e' piaciuto soprattuto il finale romantico con la benzina.

Secondo me, tutti i libri che si rispettano dovrebbero finir cosi'!

11:49 AM  
Anonymous Lypsak said...

A parte un goccino di punteggiatura in più (che gli darebbe quel certo nontesodi'cché, io trovo tutto ciò perfetto e degno di una pubblicazione immediata...
Voglio dire, se hanno avuto il coraggio di pubblicare SETA... a te come minimo devono dedicare una collana completa di volumi che parlino della tua sensibilità artistica e darti anche i finanziamenti per le maiàle deluxe, casomai ti servissero.

12:42 PM  
Blogger alba said...

leggerò con calma "ce soir" il raccontino ... adesso sono in manicomio, poi uscirò e leggerò.
p.s. non solo ligabue ma anche pera scrivono libri, e per inciso Baricco è ... una patata, ecco sì una patata!
quasi quasi lancio anch'io un libro (in fronte!)... fa molto trasgressivo

2:54 PM  
Anonymous viva il papa che piange perchè soffre said...

anche io lancerò un libro. Di cucina però. Il titolo sarà: "1000 divertenti modi per cucinare il maiale ai maomettani"

3:33 PM  
Anonymous dessd said...

si a me si! e poi il personaggi a sorpresa "berry" mi ha fatto ridere tanto!!!ahahahah

8:29 AM  
Blogger IO_ME_STESSO_ME said...

x Lale: Lo so anche tutte le storie reali secondo me dovrebbero finire così

x Lypsak: Anche la puntggiatura sbagliata era studiata... Sono credibile?

x Alba: benvenuta Baricco è na pata putrefatta...

x viva il papa ecc ecc: bona idea quella delle ricette x i maomettani...

x Dessed: Ma alla fine il personaggio inateso e spegiale ci vole sempre... Come il colpo de scena o della strega

Adie

10:04 AM  
Blogger TheLegs said...

Lo iscriviamo al concorso? ^^

1:13 PM  
Blogger IO_ME_STESSO_ME said...

x Thelegs: certo che puopi e grazie per la visita


Adie

3:12 PM  
Blogger penserEnsuite said...

E' lunghissimoooooo

3:29 PM  
Blogger TheLegs said...

Scegli in che traccia incasellarlo e fammi sapere sul mio blog, ti iscrivo al più presto :)

5:39 PM  
Blogger IO_ME_STESSO_ME said...

X Penseresuite: Se non è lungo che divertimento le c'è?

Adie

3:06 PM  

Posta un commento

<< Home