martedì, novembre 28, 2006

Ruini o Lutero?



Ciao stamani mentre bevevo il latte con Nesquik mi è sorta una domanda:
chi tra il frate rivolouzionario del'500, Martin Lutero, ed il capo dei Vescovi italiani Ruini è meno da odiare?
Ecco i perchè il frate crucco ha avuto un'imprtanza estrema per la storia della (scusate la parola) santa sede, con le sue 95 tesi e la sua guerra all'indulgenza, qui si dirà ma che bravo che era sto teologo crucco. Ma qualche difettuccio lo aveva anche lui: era antisemita, era anche grande amico del principe della sassonioa che con l'imperatore Massimiliano vuolevano assestare un duro colpo al potere temporale della chiesa. Quindi non è che questo personaggio non fu mosso solo da fervore religioso e da disprezzo verso l'atteggiamento della chiesa del tempo; ma, potrebbe, essere stato mosso anche da una semplice dedizione verso il proprio principe ed imperatore?
Bah
Invece Ruini è Ruini basta questo per odiarlo...
Apparte gli schersi la cosa che mi da piu' noia di sto personaggio è la voglia di rompere i coglioni a noi italiano sia come popolo che come nazione che come essere umani dicendo cosa fare e non fare.
La pena da lui promesaci è che la nostra anima brucerà negli inferi inzieme a Berzebu, Stalin, Lenin, Mao, Gandi, Togliatti, Moro, Ruskin e Viollet.le-duc.
Invece che andare in paradiso inzieme Hitle, Giovanni XXII (detto la vergogna de die), il Ducie, Andreotti, Cossiga, Riina, Danele da Volterra, il Maratta ed ecc. ecc.
Ecco vi ho spegato le personalità delle due persone ora pensate e aiutatemi a dare una risposta a sto quesito.
adie

Etichette: ,

6 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Lutero, come dice il nome era mosso dalla fica. (dal latino l'uteris)
ruini, visto che non tromba una sega nulla, è stato mosso dalla phiaphobia

1:13 PM  
Blogger Paguri said...

Non devi più bere, né comprare il Nesquik!
La multinazionale Nestlé lo fa fare ai biNbi negri, sfruttati e schiavizzati. Voglio dire, t'immagini le condizioni igieniche nelle quali sono costretti a vivere e lavorare? E te bevi quella roba fatta dalle loro manine sporche? Senza contare che rubano il lavoro ai biNbi bianchi.
BOICOTTIAMO IL NESQUIK, almeno finché non lo faranno fare a dei baNbini bianchi, sfruttati e schiavizzati!

1:53 PM  
Anonymous Anonimo said...

Carerrimo, faccio visita al tuo blogggg e ciumbia quanti dubbi che hai! Intanto vah, tra Ruini e Lutero non saprei davvero chi scegliere per buttarlo giù dalla torre, tanto litigherei con chiunque rimasesse... Per il quesito che poni molti molti post fa, su chi sia meglio tra Maicol e DZ bhè, per quel che mi riguarda posso dirti che per me Luana e Maicol sono stati le fondamenta del mio esistere come "lettora" del Vernacoliere (pensa che imprinting, faccio la tata!), mentre l'evoluzione arriva dalle mani piene di misericordia di DZ, cui ho affidato la mia anima quanto mi ha esorcizzata a Lucca Comics. Come, non avete visto che accanto allo stand dei Paguri c'era un tavolino di DZ che esorcizzava gente quasi gratuitamente per promozione? Mi sono messe in lista ovvio, e ha allontanato lo maligno dal mio petto! Ora però sono un po' incinta, che connessione strana, sarà lo spirito santo? Mah... Oh, ma che lavoro fai? Ho visto le foto di Umbria Jazz, ma il pass non è il tuo, almeno non pare. Fotografo? Roadie? Suonatore di piffero legnoso? Che fai di bello?

3:07 PM  
Anonymous Anonimo said...

diglielo ai paguri che ti risponderebbero se tu non andassi a cena con i tuoi amichetti venerdì? Prova a domandarglelo ai paguri. Provaci. Loro ti direbbero: "bravo zappa nel culo a non andare a cena coi tuoi amici e poi a tope gnude. Bravo"
O PAGURI, se volete venire voi a cena venerdì fate pure. E si mangia la vitella, mica seghe. Ci si vede alle otto al borgo.

6:57 PM  
Anonymous Giuseppe l'asso della crocefissione said...

si ma esorcizzavano solo le fiche i paguri...ora mi faccio crescere la fica pure io.

7:36 PM  
Anonymous amico cattivo said...

perdono
non volevo farti arrabbiare
diciamo semmai "intimidire"
scusa
ma ci farebbe piacere a tutti se venissi. Anche a Viollet le Duc.
Chiedo perdono.
Ci sentiamo domani

1:19 AM  

Posta un commento

<< Home