martedì, gennaio 20, 2009

I Belong to Gega

Cari miei oggi vi dirò il perché secondo me il Milan non ha venduto Kaka:

Il governo Berlusconi ha perso il 4% di consensi e visto la contestazione subita dalla società e sapendo che molti tifosi Rossoneri lo votano ha preferito non aumentare la perdita di consensi del suo governo...

Vi sembra verosimile come spiegazione?

Adie

Etichette:

14 Comments:

Anonymous Oscar Raffone said...

No, non credo che sia per quello. Tanto il Silvio non ha bisogno di consensi per governare: gli basta l'appoggio della mafia, del vaticANO e di tutti quei compagni di merenda (le elezioni sono una pura formalità, per poter dire di fronte al mondo che l'Italia è una democrazia).
Secondo me non l'ha venduto perchè non poteva far come l'Alitaglia: invece di venderlo all'earfrans a prezzo vantaggioso ha potuto svenderglielo e far pagar tutte le spese a noi popolo pecorone.
Ecco, se riuscisse a far altrettanto con cacà (svenderlo ad un prezzo ridicolo e far pagare le spese vere ai contribuenti), sta sicuro che l'avrebbe fatto.

Oppure non l'ha venduto per far un piacere a Bossi: una volta mandato via un negro extracomunitario, ecco che avrebbero dovuto assumerne un'altro (come se non ce ne fossero di calciatori italiani disoccupati) e poi magari il nuovo poteva essere un talento eccezzionale e molti tifosi avrebbero poi cominciato a pensare "Beh...insomma...questi negri extracounitari in fondo in fondo non sembrano poi così inferiori, incivili e rozzi come l'Umberto ci dice sempre. Che la Lega ci stia prendendo pel culo?" e questo ai leghisti fà più paura del trovarsi all'inferno inseguiti da diavoli frocissimi ed attivi (Sabrinaguzzanti docet).

Secondo me è una delle due ipotesi di cui sopra.

1:54 PM  
Anonymous Anonimo said...

Sirvio è un megalomane psicotico compulsivo, gli arabi pecorai hanno fatto l'offerta cafona di fronte alla quale qualsiasi squadra avrebbe vacillato. Galliani si sarebbe anche fatto inculare. Il milan ha colto al volo l'occasione mediatica e Sirvio è passato come il presidente buono che ha ridato il campione, e il sonno, hai tifosi. Sarebbe ganzo se Kakà si rompesse una gamba la prossima partita! Lo sò, non è carino augurare il male a qualcuno, ma io non sono carino, e tante cose che accadono nel mondo non sono carine. A sentire l'intervista di Maldini (ma la pensione no?) con il figlioletto piangente sembrava che Kakà stesse per morire. Ma vaffanculo!
Kakà (che nome del cazzo!), che fra stipendio e cazzi vari prenderà 20 mln di euro, dice: i soldi non sono tutto, e Burlusconi, stiantasse adesso, lo elogia. Ma và? Tibia e Perone? un menisco? nemmeno uno strappetto?
Guardatelo bene in faccia Kakà, sembra il classico secchione cattolico, furbo e paraculo! ah già, lui belong to jesus...

12:50 PM  
Anonymous Anonimo said...

e comunque non ha voluto andare in quella squadra del cazzo perchè vuole il Real, cari milanisti destati dalla spavento!

12:51 PM  
Anonymous Anonimo said...

Gegia, cozzo, Gegia

4:09 PM  
Blogger Marco Ferri said...

I belong to piadina!

9:08 PM  
Anonymous Anonimo said...

I belong to FIGA

3:38 PM  
Anonymous Anonimo said...

I belong to GNOCCA
(e me ne vanto!)

12:06 PM  
Anonymous Anonimo said...

Grande Ibra!!
"Io al posto di Kakà? Non so cosa avrei fatto, dovrei chiamare Dio per saperlo. Quando una cosa è concreta si può parlarne, quando non lo è, non pensi a queste cose".

3:51 PM  
Anonymous Lypsak said...

Io spero comunque mòja inculato dai peggio sadici reperibili sul mercato.

8:38 PM  
Anonymous Anonimo said...

I belong to vagina!

12:47 PM  
Anonymous Anonimo said...

"siamo venuti fino a qua
per vedere morire kakà"

è il testo di uno striscione che 4 briachi hanno "esposto" durante Bologna - Milan, crenado scandalo nel mondo del calcio. Per la carta straccia che circola per il paese e per i pagliacci che vanno in Tv quello striscione è "vergognoso"...
lo stipendio di Kakà e il suo "i soldi non sono tutto" NO!
spero ancora che il buon dio gli si manifesti sotto forma di tibia rotta...

4:37 PM  
Anonymous Anonimo said...

ma prima di venire in italia non poteva cambiarsi il nome? tanto è quello che i brasiliani s'inventano!

11:10 AM  
Anonymous Anonimo said...

bellina la svolta "sinistrorsa" e "tollerantista" di oscar raffone

11:12 AM  
Anonymous SussurroDiFata said...

Se penso che, con le mie tasse, contribuirò a pagare lo "stipendio" di Kakà, vorrei spararmi...

Tutto bene? Un abbraccio forte...ogni tanto...*ritorno*...

11:11 AM  

Posta un commento

<< Home