mercoledì, marzo 14, 2007

Vicolo della Passera

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Oggi vi racconterò cosa successe nell'anno di grazia del signore 1835 in questo vicolo e perchè ha questo nome.

Cominciamo col dirvi che questo vicolo si chiamava prima Vicolo Della Calce Struzzo visto che quella via aveva dato i natali al grande inventore della Calce Struzzo un certo Carlo CementoKeracol di cui abbiamo la foto rimasterizzata e a colori
:Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Ma successe l'innimaginabile!!!!!!!!!!!

Una grandissima passera fini' nel vicolo e si infilò nella passera di una certa Elisabetta I di UK e in memoria di quell'avvenimento il vicolo cambiò nome.

Ma dopo un periodo di splendore il vicolo iniziò ad essere un vicolo malfamato dove si spacciava Olio d'oliva e negli anni venti del secolo scorso anche olio di ricino, oltre a questi terribili spacci c'era anche la libreria delle sore Paoline che contribuiva a rendere ancora piu' malfamato quella zona del paese.

Ma grazie al nuovo sindaco il vicolo ha avuto un nuovo slancio in avanti infatti se passi di li trovi ora na fila adnorme di prostitute e travoni oltre ad un ottimo spaccio di tutte le sostanze stupefacenti possibili ed immaginabili.

Il dubbio di oggi è ma quanto è schifosa sta storiella oppure vi è garbata?

Se vi è garbata andate a farvi vedere da uno bravo...

Adie

Etichette: ,

7 Comments:

Anonymous Anonimo said...

in via della passera non si fanno mancare niente, tranne il lucano, cosa possono mai volere in più dalla vita?comuque a me è piaciuta _leo_

11:59 AM  
Blogger Lale said...

Mangiato pesante iersera eh?
^_^

4:34 PM  
Anonymous vavvo in moto said...

ci era anche quell'altra strada, conociuta dai fans delle "stufe allucinognene". Si chiamava IL LUNGO VIALE DELLA MADONNA TROIA. Ci fu pure fatto un film ,tipo Sunset Boulevard ma più corto

12:54 AM  
Anonymous Chez Bottai said...

o che hai fatto a botte col viadotto dell'A1 che oggi non scrivi? Miracolo.
Comunque sab pom vengo a vede la partita e poi si butta su qualche manicaretto speciale tipo:
-PASTA CON LE BIGLIE
-FUSILLI AL CANCRO INTESTINALE
-PAPPARDELLE AL SUGO DI ZINGARO
-SCALOPPINE ALLA GIORDANO BRUNO
-DIESSINO BRASATO (QUINDI TE)
-ARROSTO DI UNGHIA DI LEBBROSO (YUMMI YUMMI)
-PASTICCIO DI CATRAME ALLA FIAMMA DEL CARABINIERE
-ORZONEGRO
-ZUPPA KOSOVARA (TIPO LA ZUPPA INGLESE MA SA DI MERDA)
sono stato chiaro? Scegli il tuo piatto preferito e fammi sapere per il menù

5:33 PM  
Anonymous Anonimo said...

stanotte in sogno mi è apparso lui: Padre Piotre. Col suo rumeno dialettale mi ha spiegato la bellezza che c'è nel dare a foco ai cassonetti o ai campi nomadi. Ora non ricordo

5:35 PM  
Anonymous Lypsak said...

Ma Vicolo della Passera è a Orgia (SI) o al Chiaveretto (AR)?

12:57 AM  
Anonymous seplasia said...

Ma che fervida immaginazione!

A Trento i nomi delle strade del centro sono tutte dedicate ai segnati da Dio: vicolo della storta, vicolo delle orbe, via delle orfane...
allegro, no?

10:51 AM  

Posta un commento

<< Home