venerdì, settembre 07, 2007

Second Life


Cari miei oggi vogli parlare del gioco e community piu' diffusa on-line SECOND LIFE.

Questo è un gioco a pagamento on-line dove la gente si inventa un'altra vita e fa quello che di norma non farebbe perché si vergogna o perché non se lo può permettere.

Infatti mi sembra un gioco per depressi che non credono in se stessi ed almeno nel mondo virtuale riescono ad ottenere quello che vorrebbero.

Sembra un mondo dei sogni ed irrazionale come un quadro di Dali dove puoi essere chi vuoi e sentirsi appagato.

Infatti in questo "gioco" la maschera che ti crei non è quella che ti è stata appioppata dal mondo e dalla varie situazioni che vivi ma te la crei tu.

Sarei curioso di sapere cosa ne penserebbe Pirandello di questo programma.

Ieri per curiosità ho provato a crearmi un personaggio ma vedendo che il programma è a pagamento ho lasciato stare (visto che non mi sembrava intelligente fare un abbonamento ad un programma che avrei usato solo per circa 10 minuti).

Il successo di questo programma mi ha fatto però un po' riflettere e pensare.

Infatti sono arrivato alla conclusione che ormai viviamo in un mondo in cui la maggior parte della gente è frustrata e non è contenta della propria vita e si lascia un angolino dove si sente vincente anche se virtuale.

Ho ragione o torto?

Adie

Etichette: ,

3 Comments:

Anonymous unaltrasera said...

magari è molto divertente, o
magari diverrà reato lo sfruttamento dell'altrui frustazione..

7:23 PM  
Blogger mylla said...

concordo in pieno con grissom.

6:21 PM  
Anonymous Anonimo said...

Io penso che m'inventerei un seconda vita da prostituta di lusso... :D

4:35 PM  

Posta un commento

<< Home