mercoledì, giugno 06, 2007

La storia Infinita




Buon dì a tutti ieri sera ho rivisto uno dei mie film preferiti:

La Storia infinita.

Oltre ai ricordi che mi suscitava (il film è del 1984) mi ha sorpreso ancora di piu' perché quando lo vidi in tenera età non ero riuscito ad afferrare il vero significato del film:

Il rischi che si corrono se non sappiamo piu' sognare e sperare.

E si la Fantasia che vi è dentro di noi si sta pian piano dissolvendo il nulla voluto dai poteri forti che non facendoci sognare e sperare alienandoci ci possono controllare soggiocare e comandare a loro piacimento.

Perché il sogno e la speranza ci rendono piu' liberi e piu' incontrollabili.

Infatti stanno cercando di rincoglionire le nuove generazioni rincretinendoli con programmi e cartoon che distruggono la fantasia la costruzione di Console che gli costruiscono un mondo intorno, il togliere la passione nel leggere e nello scrivere la voglia di fare nuove esperienze, il loro allontanamento dall'arte e cultura, si sono rimasti in pochi che con un due omini della lego riescono a creare un'avventura.

Invece gli adulti o post adolescenti sono stressati con anzia da prestazione che alla fine si sfogano in modi piu' disparati ubriacandosi come secemi alla prima occasione anche la piu' futile, non sappiamo reggere alle fustrazioni e non abbiamo piu' la capacità si incazzarci e "ribellarci" sodomizzando tutto e chinando il capo fino a quando non facciamo il botto, questo è dovuto al non saper piu' sognare e sperare.

E già Fantasia sta scomparendo cerchiamo di salvarla!!!!!

Adie

Etichette: ,

14 Comments:

Blogger Giovanni said...

Non sono i giovani rincoglioniti che si allontanano dall'arte, ma l'arte che si allontana, schifata, dai giovani rincoglioniti.

11:07 AM  
Anonymous Lypsak said...

Andar di gioco di ruolo di questi tempi, non sembra, ma aiuta davvero.
Oddio, io magari esagero... perdo anche il senso della realtà...
Però almeno penso di essere venuta su normale, cazzo!

11:16 AM  
Anonymous ITALO BALBO(A) said...

Ora vado a riesumare De Amicis e lo porto a Mirabilandia a sfarinasse l'ossi...CAZZO L'HAI SCRITTO TALE E QUALE A FLAVIAVENTO, UN PO' DI DECENZA PORCODDDIO!!!!!!!!!!!!!!

12:03 PM  
Anonymous tirompoilculo said...

a italo bà, parli di decenza con quel cazzo di nick che ti sei scelto? ma vaffanculo, 'mbecille

1:14 PM  
Anonymous Anonimo said...

scrivi molto bene per essere un portaombrelli

5:39 PM  
Anonymous seplasia said...

Vediamo se riesco a commentare!!!
Ho difficoltà oggi...

Dicevo che è anche uno dei miei film preferiti!
E che faccio l'imitazione dello starnuto della tartaruga-essere millenario!

6:15 PM  
Anonymous italo balboa said...

Ve lo meritate Alberto Sordi ! ! !
Ve lo meritate ! ! ! !







W I L

D U C I E

7:48 PM  
Blogger Marco Ferri said...

Ricordo che quando uscì, le radio ci rincoglionivano con la canzone "Neverendig Story" cantata da Limahl, appena uscito da un gruppo di nome Kajagoogoo (ma dove li andavano a trovare?) e che era il liet motiv del film.
Allora questa canzone la odiavo. Oggi, se la sento alla radio, alzo il volume e la canticchio.
Sarà che sono invecchiato e che anche io sto cominciando a non credere più a Fantasia?
O sarà che la musica attuale mi fa cagare?
Misteri.
Per Italo Balbo: ma c'è proprio bisogno di bestemmiare?

7:49 PM  
Anonymous viniciofradicio said...

ma non è che ogni cazzata che ti viene in mente la devi forzatamnente vomitare nel tuo blog? vogliati bene, a volte facci ricredere, almeno per qualche secondo, di avere argomenti... basta con la fuffa, dacci la vulva!!!!!!

10:51 PM  
Anonymous dessd said...

a me è sempre piaciuto un sacco e mi ricorda tanto l'infanzia...l'ho visto decine di volte...e si vede come sono messa!
n.b.: ieri ero dai miei a cena e quindi tv accesa sul telegiornale ho visto il tipo che ha cercato di aggredire il papa...cazzo ho pensato seriamente..."porca paletta ecco adesso nn potrà più scrivere nel blog x' lo interneranno!!!!"...era a tuo cugino però vero?????ehhehehe

10:51 AM  
Blogger Grisson said...

X Giovanni: Si hai completamente ragione

X Lypsak: Normale è na parolona...

X Italo Blbo(a): amen e sempre sia lodato

X Anonimo: non sono un portaombrelli ma un'attaccapanni come te lo devo dire cazzo!!!!!

X Splesia: la vorrei vedere l'imitazione

X Marco Ferri: probabilmente è la prossima paternità che fa questi effetti Auguri per quando diventerai Babbo

X Viniciofradicio: ti dò foco alla mansarda se continui ad essere così inrispettoso

X Dessed: Non era mio cugino almeno credo...

Adie

11:06 AM  
Anonymous Anonimo said...

madonna forno crematorio, ma te rendi conto che leggere le tue parole crea disagio? Mica per i concetti, ma perchè fa venire il mal di capo solo provare a capire quello che cazzo scrivi. Madonna tonno e cipolla. Ma rileggi quando scrivi, dio fornitore di bevande isotoniche

1:00 PM  
Anonymous eponimo said...

anonimo, son cazzi tua

1:13 PM  
Blogger Lale said...

Film veramente bello, che ho rivisto poco tempo fa; uno dei miei preferiti.

E concordo anche con il fatto che i cittini d'oggi si rincoglioniscono con le console e la tv spazzatura, che pero' pare piaccia tanto all'italiano medio senno' un la farebbero cosi'.

Piccola nota storica: "Neverending Story" e' stata prodotta da quel mito di Giorgio Moroder, che ho scoperto di recente aver prodotto, scritto o cantato un miliardo di canzoni famose "dei nostri tempi".

10:41 AM  

Posta un commento

<< Home